Novità letterarie….

Il blog letterario booksblog.it ha segnalato il progetto “Stranieri/Foreigners” al quale sto partecipando da qualche tempo. Per accedere direttamente all’articolo cliccate qui.

Altre novità in merito a questa singolare avventura: il compagno di viaggio australiano Matt Rubinstein vedrà presto pubblicato in Italia il suo ultimo romanzo, A little rain on thursday, nientemeno che da Rizzoli. Al centro della storia c’è un antico codice scritto in una lingua sconosciuta, in un alfabeto mai visto. Il protagonista, un traduttore di dialoghi cinematografici, ne diventa ossessionato al punto da perdere contatto con la realtà e cercare in quel codice una verità che nella vita gli sfugge. Un recensore ha chiamato in causa Umberto Eco e Arturo Perez-Reverte come possibili riferimenti. A me la storia incuriosisce. Matt spera che la versione italiana renda efficacemente il lavoro da lui fatto, perché il libro ruota proprio attorno alle lingue e alle traduzioni. La data della pubblicazione non è ancora nota, e nemmeno il titolo, ma dovrebbe essere entro l’anno. Intanto è uscita l’edizione britannica, ma con un titolo diverso! Forse agli editori londinesi metteva un po’ di ansia la pioggia in copertina… un tema non troppo gradito da quelle parti, così hanno deciso di intitolarlo “Vellum” (?!). Mi sa che i pubblicitari e i traduttori di titoli sono gli unici che hanno (o pensano di avere) le idee chiare su cosa siano le culture ai nostri tempi! Comunque, per Matt è un bel momento, oltre che in Italia il libro dovrebbe uscire anche in altri paesi europei. In ultimo segnalo la storia che Matt sta scrivendo per Estrangeiros/Stranieri, ambientata a Graz. Per chi è comodo nella lettura in inglese è un viaggio divertente, cliccate qui.

Hey, se qualcuno va a quelle parti (nel sito http://www.foreigners.com.br) volevo ricordare che la mia storia ambientata a Città del Messico è arrivata alla puntata numero 21. Il protagonista è un sedicenne i cui gusti musicali (e non solo) sono influenzati dallo zio quarantenne. Il ragazzo è finito a Città del Messico per una serie di casualità e da questa città scrive quello che gli succede. Anche lo zio scrive quello che gli succede, ma dall’altra parte dell’oceano. I due hanno un rapporto particolare: il ragazzo rappresenta un’innocenza inesorabilmente in via di demolizione, lo zio una maturità faticosamente anti-cinica. Tutta la storia cliccando qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...