Mario Balotelli è un calciatore italiano

Circa un anno fa avevo pubblicato un post dedicato a un giovane calciatore a quel tempo a me sconosciuto, Mario Balotelli. Da allora un discreto numero di persone è capitato in questo blog cercando informazioni su di lui. I più hanno inserito su google o altri motori di ricerca queste domande: “Balotelli è italiano?”, “Balotelli non è italiano?”, “Balotelli italiano”. La questione, insomma, è tutta qui: può un calciatore nero essere italiano? Il suo caso crea distonia nelle menti di molti tifosi di calcio, abituati a messaggi semplici e ripetitivi come i cori che si urlano negli stadi. Il fatto che questo ragazzo abbia un talento fuori dal comune, un carattere orgoglioso e giochi per una squadra importante fa il resto. Scatta l’insulto razzista. “Negro di merda” gli hanno urlato domenica scorsa a Torino i tifosi della Juventus. Testimoni affermano che si trattava di varie migliaia di persone, non di piccoli gruppi di facinorosi. Leggendo i commenti successivi al fatto c’è da rimanere basiti. Anche chi ne ha denunciato la gravità, non ha potuto fare a meno di sottolineare il difetto del ragazzo: il suo carattere. “Ha atteggiamenti da bullo, non rispetta nessuno (cosa che piace a Mourinho, ma dovrebbe preoccuparlo), deve imparare a muoversi da professionista e a non sprecare il suo talento. Siamo in tanti a sperare che chi gli è più vicino (la famiglia, qualche compagno di squadra anziano) gli faccia capire cose giuste, atteggiamenti più sereni”. Così ha scritto Gianni Mura su Repubblica.

Mi chiedo: Mura si è chiesto cosa può vuol dire essere nero – e italiano – in un paese dove due uomini, padre e figlio, uccidono a bastonate un ragazzo nero urlandogli cose irripetibili legate al colore della sua pelle e non viene loro nemmeno riconosciuto il movente razzista? E’ possibile che un giovane poco più che adolescente rimanga insensibile a quanto succede attorno a lui? Nelle interviste Balotelli appare un ragazzo molto più maturo della maggioranza dei suo coetanei. Tutto sembra meno che un bullo. Invece di dare giudizi chiamando in causa la famiglia, che suona oltremodo offensivo sia per Balotelli sia per i suoi famigliari, forse i commentatori potrebbero interrogarsi sul problema razzismo. Il calcio non è che un grande teatro pubblico che mette in evidenza gli umori della società. E’ un evento sociale, prima che sportivo. Gli atteggiamenti da “bullo” vengono sanzionati dall’arbitro se sconfinano nel fallo o nell’irregolarità di gioco, ma chi sanziona coloro che urlano insulti razzisti all’indirizzo dei giocatori?  Nessuno. E’ una colpa di tutti, quindi di nessuno.

Recentemente, nella Premier League (dove il problema esiste da tempo e sono stati presi dei provvedimenti), undici tifosi del Tottenham sono stati portati in tribunale e condannati per aver insultato Sol Campbell, giocatore nero del Portsmouth. La polizia li ha identificati grazie alle telecamere e ne ha diffuso le foto su internet per definirne le identità. Alcuni commentatori hanno messo in luce che i tifosi ce l’avevano con lui non per il colore della pelle, ma per il fatto che in passato aveva lasciato il Tottenham per passare all’Arsenal, club rivale della capitale. E’ un po’ quello che pensa anche l’ingiudicabile ct della nazionale italiana, Marcello Lippi. Rispetto al caso Balotelli ha detto:  “Non credo che ci sia una volontà razzista da parte di chi fa quei cori, ma piuttosto una volontà di offendere qualcuno per vari motivi che si vengono a creare nel contesto della partita”. Meno male che i giudici inglesi hanno più chiaro di Lippi (e Mura) il significato dell’insulto razzista.

 

Annunci

3 thoughts on “Mario Balotelli è un calciatore italiano

    • Credo che il forum della Gazzetta dello sport sia disponibile ad accogliere commenti inutili come il tuo, ti invito pertanto a rivolgerti a loro. Questo è un blog privato. Lascio il tuo commento a futura memoria, altri simili li casserò. Saluti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...