L’Irlanda d-e-gli U2

La (mia) curiosità può talvolta creare imbarazzo.

Mi sono sempre chiesto cosa pensassero gli irlandesi del fatto che i componenti degli U2 si fossero conosciuti in una scuola protestante. Va tenuto presente che l’istruzione primaria e secondaria è, da sempre in questo paese, monopolizzata dalla chiesa cattolica – in senso pratico, gestionale, non metaforico. Le cose sono lievemente cambiate negli ultimi anni, ma solo lievemente. La Mount Temple Comprehensive School, la scuola di Dublino Nord dove nacque la leggenda pop made in Ireland, è stata la prima scuola a direzione prostestante a venire parificata a Dublino. Dunque, mettiamo in fila alcuni fatti: gli U2 sono da almeno 20 anni l’immagine dell’Irlanda nel mondo; sono un po’ degli eroi nazionali perché partendo da un paese tra i più poveri d’Europa sono riusciti a conquistare il mercato musicale planetario; l’Irlanda è impregnata di clericalismo cattolico nelle sue istituzioni (le sedute del Parlamento si aprono sempre con una preghiera) e nella vita di ogni giorno (ho visto più segni della croce qui in otto mesi che in tutti gli anni che ho conosciuto mia nonna). Cosa se ne deduce? C’è qualcosa di strano nel fatto che dei ragazzi “non conformi” alla massa e all’idea che gli irlandesi vogliono rappresentare di sè da quando hanno uno stato, ne diventino i suoi principali rappresentanti/miti? O meglio, come mai questo aspetto perlomeno singolare della loro storia non viene mai citato o messo in luce?

Ho espresso le mie domande/osservazioni ad A, giovane dottorando irlandese dal piglio sicuro. Era fresco del concerto degli U2 al Croke Park, il grande stadio degli sport gaelici che ospita i concerti più importanti. Dopo avergli chiesto com’era andato il concerto e aver ascoltato i suoi entusiastici commenti, gli ho buttato lì la mia riflessione a buon prezzo. Mi ha guardato come se gli avessi detto che il latte che stava bevendo era scaduto. Non ci aveva mai pensato. Poi ha detto: però anche io ho frequentato una scuola interconfessionale. Sì, 30 anni dopo gli U2 però e in un villaggio al confine con l’Irlanda del Nord. Ok, ma The Edge è gallese. Ok, ma resta il fatto che questi hanno frequentato una scuola dove non si giocano gli sport gaelici (praticamente tutte le scuole promuovono gli sport gaelici). La discussione si è arenata. Forse sono strano io o sono strane le domande che mi pongo. Boh.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...