Io non so

Un giorno di caldo afoso. Le parole mancano, almeno dentro di me. Mariangela Gualtieri è una voce preziosa. La (mia) mancanza di parole è una benedizione.    


Io non so o forse non voglio consegnarmi negli uffici del mondo

e stare buono nelle sale d’aspetto della

vita, e poi non so se questo fatto

di essere un corpo umano e terrestre

questo definitivo stato,

non so se io l’ho mai chiesto in un certo

momento fuori dai momenti terrestri,

e tutto il prima e il dopo non so se premono

per scherzo stritolando questo breve

spazio della vita. Io non so niente altro

che la vita e molte nuvole intorno che

me la confondono me la confondono e non

so cosa aspetto, cosa sto aspettando in questo

sporgermi al tempo che viene, io non so

e vorrei, vorrei, non so stare

fuori misura, fuori misura umana,

fuori da questa taglia finita. Io non so

perché mi ammalano con le

parole della bellezza e poi mi tengono in

questo territorio calcolato,

nella foto di gruppo, dentro la pellicola

insensata.

Mariangela Gualtieri, Parsifal (Teatro Valdoca, 2000)

Annunci

One thought on “Io non so

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...