Ai mondiali, in bicicletta

Mentre i mondiali (maschili) di calcio stanno per cominciare in Sud Africa, e quelli del 2014 sono stati affidati al Brasile, già si discute a chi affidare quelli del 2018. La candidatura congiunta di Olanda e Belgio si segnala da subito per l’originalità. L’idea avanzata alla Fifa è di avere i primi mondiali di calcio “in bicicletta”. I componenti del comitato promotore, del quale fanno parte leggende quali Crujiff e Gullit, si sono presentati alla sede della Fifa in bicicletta per annunciare che, nel caso il mondiale venisse affidato ai due paesi, la bicicletta verrebbe valorizzata come mezzo di trasporto principale per tifosi e personale impegnato negli stadi (non si dice delle autorità, ma chissà…). Nelle giornate delle partite la circolazione delle auto verrà chiusa e verranno messe a disposizione dei visitatori e tifosi due milioni di biciclette. “Da noi la gente va allo stadio in bicicletta, perché non possono farlo anche gli ospiti stranieri?”, è il messaggio di olandesi e belgi.  Le torme di auto-trasportatori di birra provenienti dalle isole anglosassoni e affini, che di solito danno il “meglio” di sé nei grandi eventi calcistici, potrebbero fare un’esperienza educativa. Spero che la cosa vada in porto, se non altro per il messaggio ciclo-amichevole che lancia. E poi, con tutti i problemi che il Belgio sta attraversando – da tre anni non c’è un governo e la convivenza fiamminghi-valloni pare sempre più difficile – potrebbe essere un segnale rasserenante, o almeno distraente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...