Calciatori in viaggio

Dovrei parlare piu spesso di calcio. Le storie che si possono raccogliere negli sterminati meadri del fenomeno globale sono così curiose ed imprevedibili che uno può tranquillamente fare a meno delle imprese di Ronaldo, Messi etc per sfogare la sua passione per questo sport. Prendiamo per esempio la storia di un ragazzo dell’Irlanda del Nord che potrebbe presto sottoscrivere un contratto con una squadra brasiliana, il Porto Alegre FC, nota soprattutto per avere come proprietario il fratello di Ronaldinho. Ciaran Ryan ha 18 anni e fino ad oggi ha giocato con una squadra della serie B dell’Irlanda del Nord (diversamente dal rugby e altri sport, il calcio é tuttora organizzato su basi distinte: c’e una federazione gioco calcio con sede a Belfast e una con sede a Dublino). Grazie alll’interessamento di un allenatore brasiliano giunto in Nord Irlanda per conto della Fondazione Marcet il ragazzo è stato segnalato ai responsabili del club brasiliano, che si sono detti interessati ad ingaggiarlo. Se la cosa andasse in porto sarebbe il primo irlandese a giocare in Brasile. Tuttavia, l’aspetto interessante della storia è un altro. Brasile e Argentina sono i primi esportatori mondiali di calciatori. Ogni anno da questi due paesi escono alcune centinaia di ragazzi e giovani uomini che finiscono a giocare, con alterne e spesso improbabili fortune, in ogni parte del mondo, non solo nei più celebrati campionati europei, ma anche nei meno noti campionati professionistici dell’India, della Moldavia, in Iran, in Israele. Il percorso inverso compiuto dal ragazzo irlandese soprende e incoraggia a sperare che ci sia una corrente alternativa al “normale” corso delle cose. Chissà che il giovane irlandese non abbia successo. Intanto, a quanto riferito dalla BBC, il suo possible ingaggio sta suscitando scalpore nel paese che ha dato i natali a Zico ed Edinho (senza dimenticare Orlando Pereira, ovviamente!).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...