Osama, Obama, O mama!

Ci deve essere uno speciale trattamento che viene operato sui presidenti degli Stati Uniti d’America nel momento in cui assumono questo incarico. È una specie di lifting mentale che entra in funzione un po’ alla volta, e raggiunge completa maturazione verso metà mandato, quando la poltrona comincia a surriscaldarsi e si devono cercare delle buone ragioni per vendere la propria rielezione. Nel caso di Barak Obama, il lifting mentale dell’idiozia trova esemplare espressione nella notizia (vera? falsa? chi lo sa) dell’uccisione di Osama Bin Laden. A parte il fatto che tutta l’operazione – così come ci viene spiegata – è stata orgogliosamente portata a termine sul territorio di un’altro stato senza coinvolgere o informare le autorità locali; a parte il fatto che le immagini fatte circolare del viso tumefatto della vittima sono semplicemente una pacchiana operazione di Photoshop; a parte il fatto che gli ultimi 15 anni di interventi armati e uccisioni in giro per il mondo non hanno fatto altro che rendere ancora più tese e complicate le relazioni internazionali; a parte il fatto che dopo aver aspettato dieci anni a catturarlo potevano almeno predenderlo vivo; a parte queste e altre cento ragioni, mi chiedo cosa ci sia da festeggiare per la morte di un tipo che da vari anni non faceva più parlare di sé ed era dimenticato dai più.

Annunci

4 thoughts on “Osama, Obama, O mama!

  1. che obama gongoli non mi stupisce francamente. non mi aspetto niente dal premio nobel.

    la gente in piazza a festeggiare invece mi sconcerta e inquieta.

  2. Per quanto si voglia credere che il mondo sia – grazie a internet ecc – diventato un ‘paese’, le differenze culturali sembrano aumentare invece che ridursi. Le reazioni popolari in Usa sono il segno di un problema culturale. Molta gente in quel paese ama, ancora e piu’ di sempre, credere alle storie dell’ispettore Callahan, quello del caso Scorpio. Pistola facile e via tutti i problemi. Che tristezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...