Vai in bici? Paga i danni.

Chi va in bici al lavoro e ha un incidente nel traggito casa-lavoro rischia di non vedersi riconosciuto dall’Inail lo status di “infortunio in itinere”. L’incidente rientra nelle casistiche dell’Inal solo se avviene “su piste ciclabili o su strade protette; in caso contrario, quando ci si immette in strade aperte al traffico bisognerà verificare se l’utilizzo era davvero necessario”. Davvero necessario? Sembra una presa in giro, ma è tutto vero, purtroppo. Per porre fine a questa assurda situazione è stata lanciata la campagna “bici in itinerere” che mira a far modificare le norme che di fatto discriminano chi usa la bicicletta. E’ incredibile, invece di incentivare chi usa la bicicletta, facendo un favore all’ambiente e alla viabilità generale, lo si punisce! Gli organizzatori della campagna invitano a sottoscrivere la lettera aperta al presidente del consiglio Monti. Tutte le informazioni QUI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...