L’Italia che lavora (e non se ne parla)

La condizione dei lavoratori agricoli immigrati in Italia è al centro un rapporto di Amnesty International. Il quadro che emerge lascia senza parole. Al proposito, invito a leggere l’articolo di Daniele Barbieri.

Nella zona di Latina il contratto prevede 6 ore e mezzo di lavoro al dì per 6 giorni in cambio di un salario lordo di 8,26 euro per ora. Quando – a giugno – Amnesty ha visitato la zona gli stagionali (perlopiù indiani) lavoravano invece 9-10 ore al giorno per 3 o 3,50 euro. Stessa situazione a Caserta.

Chissà se qualcuno dei politici in campagna elettorale si ricorderà di queste persone trattate da schiavi nell’Italia del 2013.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...