Essere è essere aggiornati

Il titolo di questo post rende meglio il suo senso nell’originale inglese – To be is to be updated – ma la versione italiana è sufficientemente chiara. Prende spunto da una riflessione di Wendy Hui Kyong Chun, una delle voci più ascoltate in Nord-America nel dibattito sulle ‘nuove’ forme di conoscenza e di comunicazione. Senza volare troppo alto – i miei scarponi da viaggiatore mi tirano in basso, non ho scampo – dal mio punto di vista il tema è semplificabile attorno al dilemma: che fare di Twitter, Facebook, iPhone e di tutto ciò che potrebbe prenderne il posto in un futuro prossimo o prossissimo? Mentre Kyong Chun si apprestava a chiudere l’annuale conferenza Critical Themes in Media Studies mi sono trovato nell’impellenza di inviare un sms. Volevo avvisare di un ritardo imprevisto ma ho scoperto di non avere più credito nel telefonino. Non volendo allontanarmi dalla sala, e non avendo con me un laptop, ho chiesto ad un collega di usare il suo computer portatile per inviare un’email (la persona  che volevo contattare avrebbe controllato l’email in tempo reale). Questi mi ha gentilmente passato l’iPad e ho dovuto così improvvisarmi sulla tastiera di questo strumento a me fino a quel momento ignoto. L’email inviata sembrava scritta da qualcuno dalla limitata mobilità agli arti superiori o con una precaria conoscenza della lingua. Un pasticcio. Ho quindi continuato a seguire la relatrice non potendo evitare di collegare la mia resistenza alla vita online a quanto di accalorato lei andava predicando. Essere è essere aggiornati è la constatazione che nell’incedere implacabile di forme di comunicazione e di socializzazione ‘virtuale’ è difficile scindere la vita quotidiana dalla vita che passa attraverso la rete e le sue molteplici espressioni. Nel giorno successivo alla conferenza, quasi fosse una maledizione tecnologica, tipo una nuvoletta fantozziana, mi sono trovato di nuovo assediato dall’esigenza di mantenermi ‘in contatto’, di essere reperibile continuativamente.

Continua a leggere